Cronache & AttualitàTorino

Pensionato senza vita sul ciglio delle strada, ad investirlo sarebbe stato un furgone cassonato

GASSINO. Il corpo senza vita di un pensionato, Vittorio Barosso, 89 anni, ex panettiere di Gassino, è stato ritrovato questa mattina in strada Rivalba a Gassino. Secondo i primi accertamenti, l’uomo potrebbe essere stato investito da un’auto pirata: il conducente, anzichè fermarsi a prestare soccorso, sarebbe scappato. A dare l’allarme sono stati alcuni residenti della zona che hanno visto il corpo sul ciglio della strada.

L’investimento sarebbe avvenuto intorno alle 7 di oggi. L’equipe del 118 intervenuta ha potuto soltanto constatare il decesso del pensionato. Indagini in corso da parte dei carabinieri della compagnia di Chivasso.

 

Aggiornamento ore 17.30

E’ un furgone cassonato di colore chiaro il mezzo che questa mattina ha travolto e ucciso Vittorio Barosso in frazione Bussolino di Gassino. E’ quanto emerso dall’attenta analisi dei filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona acquisiti dai carabinieri della compagnia di Chivasso. Il conducente del furgone non si è fermato a prestare soccorso ed è scappato verso Rivalba. La vittima è morta sul colpo. Al momento le ricerche del furgone hanno dato esito negativo.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close