Cronache & AttualitàCuneo

Limone, le note di “Faccetta nera” risuonano al patinoire

LIMONE PIEMONTE. Le note di Faccetta nera e di Allarmi siam fascisti irradiate dagli impianti di filodiffusione di una pista di pattinaggio su ghiaccio: è successo il 22 febbraio a Limone Piemonte, località turistica fra le montagne del Cuneese. A riferire l’accaduto è stato l’Osservatorio democratico sulle nuove destre, che in una nota afferma di avere raccolto “la segnalazione di una lettrice”.

“Da anni – scrive l’associazione – monitoriamo fatti simili e rivendichiamo la necessità dell’applicazione delle leggi vigenti in materia di reato apologetico e la conseguente ed immediata messa fuori legge di tutti i gruppi neofascisti e neonazisti. Episodi simili non possono far altro che ribadire quanto queste disposizioni siano importanti, oggi più che mai”.

Il sindaco della località nel Cuneese, Angelo Fruttero,  conferma l’episodio specificando che il dipendente della pista è stato redarguito per quella che il primo cittadino ha definito un'”iniziativa personale”. Sull’episodio stanno raccogliendo informazioni i carabinieri. “L’autore del gesto – dice Fruttero – non è un dipendente comunale e, da quel che mi risulta, non è nemmeno del paese.  Se è stato commesso un reato, sicuramente prenderanno i provvedimenti necessari. Quando me l’hanno raccontata, non ci volevo credere. Sono brutte giornate, ma sono certo che chi conosce i limonesi capirà che il nostro paese non c’entra nulla. Ora vogliamo voltare pagina”.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close