AlessandriaCronache & Attualità

Investito e ucciso a Ovada, fermata una giovane donna

OVADA. Ha ucciso, investendo un uomo con la sua utilitaria, probabilmente in un momento d’ira dopo avere ricevuto un’offesa. E’ la prima ricostruzione dell’omicidio, a Ovada (Alessandria), di Massimo Garitta, 53 anni, di cui è accusata una donna di 24 anni, Aurela Perhati, di origini albanesi. La giovane, incensurata, è stata fermata dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Alessandria e della compagnia di Acqui Terme, e avrebbe confessato di avere investito l’uomo con la sua Ypsilon sulla quale l’aveva caricato poco prima – secondo un paio di testimonianze – nel centro di Ovada nel pomeriggio di Capodanno. Ma sul movente restano ancora molti punti da chiarire.

Sul giaccone della vittima, trovata in un campo di Ovada, erano rimasti impressi i caratteri alfanumerici e il marchio della marmitta dell’auto della giovane.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close