MusicaTorino

Il polistrumentista francese Yann Tiersen al Flowers Festival

COLLEGNO. Sarà il polistrumentista francese Yann Tiersen il protagonista stasera (lunedì 8) al Flowers Festival al Parco della Certosa di Collegno. Appuntamento alle ore 21.

Yann Tiersen è uno dei più importanti e prolifici compositori della nostra epoca. Polistrumentista minimalista francese di formazione classica con interessi in ambito rock ed elettronico, nella sua musica utilizza strumenti come il pianoforte, la melodica, la fisarmonica e vari tipi di violino. I suoi album sono generalmente composti sia da pezzi strumentali sia da brani cantati dallo stesso compositore francese che da artisti ospiti. Anche nelle esibizioni live, alterna performance in cui è accompagnato da orchestre o musicisti, a sessioni minimaliste in cui suona un solo strumento. Attualmente è impegnato nel tour mondiale di presentazione del suo ultimo album “All”, uscito il 15 febbraio 2019.

Nato a Brest in Bretagna nel 1970, Yann Tiersen studia violino e piano al conservatorio tra i sei e i quattordici anni, mentre più tardi diventa membro di alcune rock band. Prima di pubblicare il suo primo album, ha registrato per qualche tempo musiche di fondo per cortometraggi. Nel 1995 esce il disco d’esordio “Valse des monstres”; sia quest’ultimo che “Rue des cascades”, pubblicato nel 1996, vengono ignorati dalla critica. Le cose cambiano nel 1998 con la pubblicazione del suo terzo album “Le Phare”, grazie al quale raggiunge il successo in Francia. La popolarità all’estero arriva quando compone le musiche per il film francese “Il favoloso mondo di Amélie” nel 2001, per cui utilizza alcune delle sue vecchie canzoni così come altre composte per il film. Negli anni, l’artista ha poi musicato altre pellicole di alti livelli, tra cui “Good Bye, Lenin!” (2003), “Tabarly” (2008) e numerosi cortometraggi. Dal 2001, Yann Tiersen ha pubblicato gli album in studio “L’Absente” (2001), “Les Retrouvailles” (2005), “Dust Lane” (2010), “Skyline” 2011, “Infinity” (2014) e diversi album live. Nel 2016 esce “Eusa”, il lavoro che segna un ritorno alle origini con uno dei progetti più ambiziosi ed emozionanti mai composti da lui fino a ora.

Biglietti acquistabili su www.mailticket.it.

Roberta Bruno

Torinese, classe 1961, è maestra professionista di tennis. Da sempre appassionata di musica, ha seguito numerosi concerti di artisti di livello internazionale sia all'Italia, sia all'estero.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close