Economia, Lavoro, IstruzioneTorino

Agnolotti della tradizione, dal Monferrato Baracco arriva anche a Torino

TORINO. Il brand Baracco approda a Torino con un punto vendita gestito direttamente dalla famiglia di esperti pastai monferrini che operano da vent’anni, raccogliendo consensi nel mondo della gastronomia piemontese. Il pastificio si trova in corso De Gasperi e offre le eccellenze del Monferrato, tra le quali l’agnolotto con ripieno di manzo e coniglio premiato da Slow Food.

Il pastificio, che opera da anni nei punti vendita di Montemagno (At), situato accanto alla sede di produzione, di San Germano (Al) e di Novara. Il progetto prevede sviluppi in tempi brevissimi, con l’apertura anche a Milano, il 12 ottobre, grazie alla collaborazione con investitori del capoluogo lombardo.

«Abbiamo iniziato in quattro e oggi abbiamo ventisette dipendenti che lavorano a turni, anche di notte, per rifornire i nostri punti vendita quotidianamente di paste e piatti di gastronomia appena fatti», racconta Diego Baracco. L’azienda è nata 20 anni fa a Montemagno, provincia di Asti, con un preciso obiettivo, come spiega sempre Diego, «offrire ai nostri clienti sempre e solo il meglio che possiamo ottenere dal nostro impegno e dalle materie prime. Quel qualcosa di speciale che solo con ricerca, equilibrio, fatica si riesce ad ottenere. E’ il nostro orgoglio, il nostro primo e unico valore. Dal territorio otteniamo il meglio, per proporre prodotti non solo genuini, ma sani, evoluti, e in linea con le tendenze dell’alimentazione moderna.Bio, sostenibile, equilibrata, con un occhio attento ai sapori e alle sensazioni. La nostra pasta e gastronomia fresca rappresentano un’eccellenza unica e inarrivabile, riconosciuta e premiata anche da Slow Food».

 

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close