Asti

Il 16 e 30 dicembre torna il treno storico da Asti a Castagnole delle Lanze

ASTI. Dopo la riapertura della linea con due treni storici lo scorso 11 novembre, la linea Asti-Castagnole delle Lanze-Nizza Monferrato verrà inserita nel progetto di Fondazione Ferrovie dello Stato “Binari senza tempo”, a cui la Regione Piemonte aderisce dal 2015 e che include già le tratte Ceva-Ormea e Novara-Varallo.

«Un risultato importante, frutto del lavoro che abbiamo svolto in questi anni insieme ai territori e che ha permesso lo sviluppo di un prodotto turistico di grande interesse e di richiamo, oltre alla riattivazione ad uso turistico di linee sospese – dichiarano l’assessore alla Cultura e al Turismo, Antonella Parigi e l’assessore ai trasporti, Francesco Balocco -. Ora stiamo valutando l’ipotesi di lavorare, per il 2019, a una programmazione annuale a regia regionale condivisa con Fondazione FS, i sindaci e gli operatori turistici».

Dopo il viaggio inaugurale, sulla linea astigiana è già previsto un altro evento, il 16 dicembre con un treno storico da Torino a Castagnole delle Lanze, nonché un ulteriore viaggio il 30 dicembre, in fase di definizione, dove verrà sperimentata per la prima volta una doppia locomotiva diesel, in testa e in coda al treno, che permetterà di garantire più passaggi dalle stazioni nel corso della giornata.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close