Cronache & AttualitàTorino

Forze dell’ordine a caccia dell’omicida di Stefano Leo

TORINO. Tutti i filmati delle telecamere di sorveglianza disseminate nel centro storico e nel quartiere Vanchiglia, a Torino, sono stati acquisiti dai carabinieri che indagano sull’omicidio di Stefano Leo, il trentaquattrenne nato a Varallo e residente a Biella, ferito mortalmente con un taglio alla gola sabato 23 in strada mentre andava al lavoro. Al vaglio degli investigatori c’è anche la testimonianza di un passante che ha riferito di avere notato scappare un uomo dai capelli lunghi – e apparentemente acconciati alla maniera rasta – con un giubbotto bianco con scritte rosse sul davanti.
   

La vittima, Stefano Leo, aveva 34 anni

Nonostante la grave ferita, Stefano era riuscito a salire per la scalinata che conduce in corso San Maurizio e si era avvicinato alle automobili in transito nel disperato tentativo di chiedere aiuto. Ma non ce l’ha fatta. Un automobilista si è fermato e ha chiamato i soccorsi. Inutili purtroppo.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close