Cronache & AttualitàTorino

Finte fughe di gas, tre sinti in divisa e con vetture “truccate” truffavano persone anziane

ORBASSANO. Si presentavano a casa di anziani con la scusa di dover riparare una fuoriuscita di gas. Convincevano le vittime a mettere in frigo gioielli e contanti, con cui poi fuggivano. I carabinieri hanno arrestato tre personaggi già noti alle forze dell’ordine, tutte e tre sinti: Adamo Massa, 30 anni, Loran e Angelo Riviera, di 28 e 46: l’accusa è di aver messo a segno nove furti in abitazione. Le indagini avevano preso il via il marzo scorso, quando i militari di Venaria avevano individuato in un garage di Orbassano finte auto e moto civetta, usate per ingannare gli anziani. In garage i truffatori “truccavano” le loro auto e si cambiavano prima di andare a mettere a segno i colpi.

Nell’operazione, sono stati sequestrati gioielli e contanti per 25 mila euro, casacche e parrucche usate per travestirsi, una Fiat500 e una moto Yamaha T.Max con dispositivi sonori e luminosi che ricordano le sirene della polizia.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close