Economia, Lavoro, IstruzioneTorino

Feditalimprese, nasce uno sportello di orientamento

TORINO. Ogni imprenditoria che si rispetti può disporre una serie di prodotti di carattere commerciale o  industriale,  volti a soddisfare le   esigenze di professionisti e imprenditori di qualunque disciplina, attraverso le proprie risorse tecniche ed umane. Ma anche le esigenze della persone comuni per gli aspetti sociali in senso lato, caratterizzati dalla quotidianità, meritano una certa attenzione in quanto possono necessitare di suggerimenti e indicazioni utili per la soluzione dei propri problemi da loro segnalate. Per tutte queste ragioni Feditalimprese, organizzazione sindacale delle piccole e medie imprese sta per avviare uno Sportello d’ascolto e di indirizzo, proprio per ascoltare e valutare le richieste di coloro che hanno difficoltà ad individuare l’iter più appropriato per risolvere i propri problemi sia di carattere professionale, sia sociale in senso lato.

Lo sportello “Una voce in più” sarà gestito volontariamente da Ernesto Bodini, giornalista economico e medico-scientifico, biografo e critico d’arte, di solida esperienza nell’ambito del sociale. Funzionerà, previo appuntamento telefonico al numero 391.7074346 , al giovedì dalle ore 16 alle ore 18  nella sede di via Caprera 28 a Torino. Il primo incontro sarà gratuito, per i successivi sarà necessario aderire all’associazione d’impresa. Le quote variano dai 25 ai 100 euro annui e danno diritto a tutti i servizi sindacali e del CAF dell’Associazione, delle oltre 1.000 Convenzioni attive, partnership e serate  (con apericena)  di  informazione / formazione e HUB di  imprese  gestite con il Tribunale arbitrale del Piemonte.

Per ulteriori informazioni scrivere a unavoceinpiu@gmail.com  o telefonare al numero 338.3403847

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close