Cronache & AttualitàPiemonte

Coronavirus, anche l’Arpa piemontese scende in campo

TORINO. L’aumento progressivo dei contagi in Piemonte ha convinto i vertici regionali a schierare altre forze in campo nella lotta contro il Coronavirus. L’assessore all’Ambiente Matteo Marnati ha infatti deciso di mettere l’Arpa al servizio di Asl e Comuni estendendo temporaneamente il raggio di competenze dell’agenzia per il contenimento della diffusione del Covid-19. La decisione è stata presa in seguito alle denunce fatte dai Comuni che segnalavano assembramenti di persone all’interno di locali pubblici che non rispettano le indicazioni del ministero della Sanità.

Questi comportamenti non aiutano – spiega l’assessore Marnati -. Le disposizioni per evitare la diffusione del virus sono chiare e vanno tutte nella direzione di scoraggiare gli assembramenti di persone. Purtroppo sono ancora molti i giovani che dimostrano di non percepire la gravità della situazione in atto”.

Su segnalazione dei sindaci, all’Arpa spetterà il compito di verificare che nei locali ed esercizi commerciali vengano rispettate le norme presenti nei decreti, come ribadisce il direttore regionale dell’ente Angelo Robotto: “Le qualità tecniche e le capacità dimostrate per la protezione ambientale in questi anni da Arpa saranno utili per fornire un supporto a Regione Piemonte per contrastare l’emergenza sanitaria che la regione e la nazione sta affrontando in questo periodo nella logica che tutti dobbiamo dare il miglior contributo possibile”.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close