Economia, Lavoro, IstruzioneSenza categoriaTorino

Artigiani: Confidare e Cogart assieme per dare vita a un grande confidi

TORINO. È composto da quasi una ventina di associazioni l’elenco confidi 2018 della Regione Piemonte. Si tratta di organismi a struttura cooperativa o consortile, che svolgono attività di garanzia collettiva per agevolare le imprese socie o consorziate nell’accesso al credito bancario.

Dalla fusione per incorporazione di Cogart Cna in Confidare (società cooperativa per azioni) nascerà un grande confidi, grazie a cui gli artigiani e le pmi avranno a disposizione una struttura più patrimonializzata e radicata sul territorio. «La realizzazione di questo obiettivo strategico, condiviso dai due confidi, rappresenta un’importante novità nel panorama del credito piemontese e nazionale. Confartigianato Imprese Piemonte e Cna Piemonte intensificheranno invece il loro impegno di rappresentanza nei confronti dei decisori pubblici in materia di politiche di sostegno per l’accesso al credito: con la Regione Piemonte stiamo operando affinché si definiscano adeguate politiche attraverso l’utilizzo delle risorse provenienti da Finpiemonte destinate a micro e piccole imprese in materia di credito», affermano Giorgio Felici, presidente di Confartigianato Imprese Piemonte, e Fabrizio Actis, presidente di Cna Piemonte.

La Cogart Cna Piemonte, nata all’interno del sistema Cna, è una cooperativa di garanzia, da oltre 40 anni a fianco della piccola impresa piemontese, che, attraverso la partecipazione mutualistica di oltre 26 mila soci e alla collaborazione di 28 banche nazionali e locali, presta garanzia a sostegno delle esigenze di credito delle imprese, al fine di agevolare l’accesso al finanziamento bancario, per aumentare i fondi a disposizione e per migliorare le condizioni economiche applicate ai soci.

Tags

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close