Cronache & AttualitàTorino

Arrestato medico torinese: palpeggiava le pazienti filmandole con il cellulare

TORINO. Con l’accusa di avere toccato in maniera molesta nelle parti intime alcune pazienti, un medico di base è stato arrestato a Torino dai carabinieri. Ora è indagato per violenza sessuale aggravata. Ma non è tutto. L’uomo, 56 anni,  attivava anche la fotocamera del cellulare per riprendere le molestie. Secondo quanto dichiarato dalle vittime, durante le visite il dottore era solito prendere il telefono, posizionarlo su una borsa o su un tavolo e accendere la fotocamera. I fatti si sarebbero verificati tra il 2014 e il 2018 su donne di età compresa tra i 29 e i 46 anni, ad esclusione di una bambina di 10. Quest’ultimo caso risalirebbe a una decina di anni fa. La ragazza, oggi ventenne, ha raccontato agli investigatori che durante una visita, il dottore la spogliò e la molestò.

Le indagini dei carabinieri sono scattate lo scorso luglio, dopo la denuncia di una paziente: la donna ha raccontato di essersi rivolta al medico per curare degli attacchi d’arma ma di essere stata spogliata e palpeggiata. Altre sei pazienti, ascoltate dagli investigatori durante gli accertamenti, hanno denunciato analoghi episodi.  Ieri, i carabinieri della Compagnia Torino Mirafiori hanno notificato al medico di base l’ordinanza di applicazione di misura cautelare degli arresti domiciliari per i reati di violenza sessuale commessa da incaricato di pubblico servizio nell’esercizio delle sue funzioni e violenza sessuale commessa da incaricato di pubblico servizio nell’esercizio delle sue funzioni nei confronti di persona che non ha compiuto 14 anni.

 

Advertisement

Articoli correlati

Back to top button