Torino

Accompagnamento post dimissioni per l’assistito: ci pensa il Mauriziano

TORINO. L’ospedale Mauriziano grazie al progetto Vai a casa: la nostra presenza, competenza e i nostri valori ti sosterranno ha vinto il primo premio IPASVI Torino (ora Ordine Professioni Infermieristiche), oltre ad un contributo economico che ha consentito di implementare le azioni operative. Il progetto prevede la realizzazione di due azioni che verranno attivate in ospedale, nei reparti di degenza, a partire da questo mese. Queste azioni sono: un video informativo, da utilizzare per la formazione/informazione del paziente in previsione delle dimissioni a domicilio – trasmesso ed accompagnato alla visione nei soggiorni dei reparti di degenza con cadenza programmata giornaliera – e la lettera di dimissione integrata informatizzata, a cui partecipano tutti i professionisti sanitari che prendono in carico il paziente durante il ricovero (contiene importanti indicazioni utili a domicilio per una risposta a problematiche relative ai bisogni di base ed all’autonomia). Questi due strumenti sono stati realizzati con l’obiettivo di fornire semplici ma appropriate informazioni ed indicazioni, necessarie al paziente ed alla sua famiglia al domicilio.

Il dott. Silvio Falco

Il progetto ha valenza triennale, è stato sviluppato dalla Direzione Aziendale (dottor Silvio Falco) ed è coordinato dalla Direzione Sanitaria (dottor Roberto Arione) e dalla Direzione delle Professioni Sanitarie (dottoressa Graziella Costamagna e dottoressa Silvia Bagnato). Particolarmente significativo è stato il contributo fornito dai volontari dell’AVO (Associazione Volontari Ospedalieri), che hanno realizzato video ed interviste utilizzando un linguaggio comprensibile ai destinatari e, dai risultati ottenuti, è emerso che la fase di dimissione necessita di pianificazione già a partire dalla presa in carico del paziente, con particolare attenzione alla mole di informazioni che si devono fornire allo stesso al momento della dimissione.

Tags

Valeria Glaray

Laureata in Servizio Sociale ed iscritta alla sezione B dell’Albo degli Assistenti Sociali della Regione Piemonte. Ha un particolare interesse per gli argomenti relativi alla psicologia motivazionale e per le pratiche terapeutiche di medicina complementare ed alternativa. Amante degli animali e della natura.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close