Eventi, Sport & Tempo LiberoTorino

Raduno dei Babbi Natale, la Fondazione del Regina Margherita è già al lavoro

Tra le iniziative promosse per raccogliere fondi vi è un concorso che vedrà coinvolte 150 classi delle scuole primarie e dell’infanzia della regione. Sabato 20 un incontro all’Aeroclub di Torino tra i bambini, accompagnati dalle insegnanti, e decine di volontari di Forma onlus

TORINO. Da otto anni Forma onlus, la Fondazione dell’ospedale infantile Regina Margherita, è impegnata nel sostenere l’ospedale dei bambini di Torino, dotandolo di apparecchiature scientifiche d’eccellenza, finanziando progetti di ricerca e percorsi formativi e favorendo un ambiente colorato, rassicurante ed a misura di bambino. Ogni anno la onlus organizza il raduno dei Babbi Natale, che coinvolge sul piazzale del nosocomio torinese migliaia di persone con vestito rosso e barba bianca. Un’iniziativa che è cresciuto moltissimo nel corso degli anni e che ha permesso alla Fondazione di sostenere l’ospedale torinese per i bambini, realizzando importanti obiettivi scientifici e di umanizzazione. Come ci spiega il presidente Antonino Aidala «l’edizione 2018, in programma il 2 dicembre, si prefigge un traguardo molto ambizioso, forse il maggiore in termini di impegno economico: finanziare l’upgrading della Risonanza Magnetica del Regina Margherita, che permetterà tempi di esecuzione dell’esame ridotti, a volte di molto, miglioramenti della qualità delle immagini e livelli di emissioni acustiche prossimi a quelli ambientali, con evidente confort del piccolo paziente. Un obiettivo del costo di circa 500 mila euro e di cui beneficerà tutto l’ospedale infantile. A tale proposito tutti i reparti saranno coinvolti, compresa l’emergenza pediatrica».

Per raccogliere i fondi la Fondazione si avvarrà, come sempre, dell’aiuto di tante realtà, mettendo in campo diverse iniziative per cercare di coinvolgere il maggior numero di persone. Tra i progetti vi sarà l’iniziativa Un Babbo Natale in forma che si compone di più ingredienti, tra cui il più importante è senza dubbio il concorso  riservato alle scuole primarie e dell’infanzia della regione. Il concorso conta sulla partecipazione di circa 150 classi impegnate nella costruzione della casetta di Babbo Natale, attraverso l’uso di materiale di riciclo.

«Il concorso, che abbiamo battezzato “Un Natale sostenibile per Forma” rappresenta, per le scuole aderenti – prosegue il presidente -, un’esperienza emotiva, pedagogica, inclusiva e che richiede primarie abilità di progettazione. Grazie all’ospitalità e all’affetto dell’Aeroclub Torino, la nostra Fondazione incontrerà gli alunni e le insegnanti, sabato 20 ottobre presso l’Aeroporto Torino Aeritalia. Durante la mattinata saranno organizzati dei laboratori e delle attività ludiche per i bambini e alle insegnanti verrà presentato in anteprima il kit oggetto del concorso. L’evento avrà una durata massima di 3 ore, dalle ore 10.30 alle 13.30 circa e sarà l’occasione per lanciare l’appuntamento del raduno dei Babbi Natale».

Al fine di garantire la buona riuscita della giornata, la Fondazione si avvarrà di un cospicuo numero di volontari dedicati all’intrattenimento dei più piccoli e di un corposo staff di security, che interverrà anch’esso a titolo gratuito. La Forma onlus è stata costituita nel 2005 con l’obiettivo di sostenere l’ospedale dei bambini di Torino, dotandolo di apparecchiature scientifiche d’eccellenza, finanziando progetti di ricerca e percorsi formativi e favorendo un ambiente colorato, rassicurante ed a misura di bambino.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close