Musica

Tutto esaurito a Torino per la PFM che canta De Andrè

TORINO. Martedì 7 maggio alle ore 21 la Premiata Forneria Marconi salirà sul palco del teatro Colosseo per il primo dei due appuntamenti per la celebrazione del quarantennale del concerto con Fabrizio De Andrè. Il secondo appuntamento sarà giovedì 16 maggio.

In occasione del quarantennale dei live “Fabrizio De André e PFM in concerto” e a vent’anni dalla scomparsa del poeta, la Premiata Forneria Marconi torna sui palchi di tutta Italia con un tour per celebrare il fortunato sodalizio con il cantautore genovese e riproporre una serie di concerti dedicati a quell’evento. Per rinnovare l’abbraccio tra il rock e la poesia, alla scaletta originale saranno aggiunti anche brani tratti da “La buona Novella”, quarto album di inediti di Fabrizio De André, un concept album tratto dalla lettura di alcuni Vangeli apocrifi, pubblicato nell’autunno del 1970. Negli Anni Settanta, era già successo che un cantautore unisse le forze con un gruppo rock. Negli Usa si pensi a Bob Dylan e la Band o a Jackson Browne e gli Eagles. In Italia mai. A rompere il tabù furono Fabrizio De André e la Pfm.


«In molti avevano pronosticato una mezza catastrofe, invece, come ha ammesso anche Faber più volte, la collaborazione portò bene. Gli cambiò la vita aprendogli nuove prospettive musicali»
, racconta Franz Di Cioccio, 73 anni, mai domo leader della storica band prog-rock milanese e ideatore del tour “Pfm canta De Andrè Anniversary”.

«Attenzione non è un revival, bensì un anniversario, e cioè una grande festa. Meglio, la celebrazione di un tour-evento che 40 anni fa ha segnato in modo indelebile, e lo dico senza falsa modestia, uno dei momenti più alti della musica italiana», puntualizza sempre Di Cioccio. Per questi show, oltre alla band di sette elementi, ha voluto con sé sul palco l’ex tastierista della Pfm Flavio Premoli e lo storico chitarrista di De André, Michele Ascolese.

I biglietti per entrambe le date non sono più disponibili in quanto sold out.

Roberta Bruno

Torinese, classe 1961, è maestra professionista di tennis. Da sempre appassionata di musica, ha seguito numerosi concerti di artisti di livello internazionale sia all'Italia, sia all'estero.

Articoli correlati

Close