CronacheTorino

La condanna è definitiva, ma l’aspirante scrittore è fuggito

TORINO. Daniele Ughetto Piampaschet è stato condannato in via definitiva a 25 anni per l’omicidio, avvenuto nel 2012, della nigeriana Anthonia Egbuna, di 20 anni, all’epoca sua fidanzata, ma l’uomo ha fatto perdere le sue tracce da alcuni giorni. L’aspirante scrittore, che secondo l’accusa ha ucciso la ragazza e poi ha raccontato la vicenda nel romanzo La rosa e il leone, ha sempre avuto una vera e propria passione per la scrittura e per la Nigeria, sulla cui gente ha steso alcuni racconti mai pubblicati. Per tre anni, dal 2003 al 2006, era stato sposato con una donna di nazionalità nigeriana, ma il suo matrimonio era naufragato.

Ora Daniele Ughetto Piampaschet è fuggito. Sabato scorso i carabinieri non l’hanno trovato nella sua abitazione di Giaveno (To), dove hanno avuto una colluttazione con il padre, da sempre convinto dell’innocenza professata anche dal figlio. L’uomo è stato arrestato, mentre la fuga di Piampaschet, ultimo colpo di scena di una vicenda che assume sempre di più i contorni del giallo, è stata anticipata dal quotidiano la Repubblica sulle pagine locali.

Daniele Ughetto Piampaschet dopo la condanna in Appello

Assolto in primo grado, Piampaschet è stato condannato in secondo, rimandato in appello dalla Cassazione e di nuovo condannato. Quando la Cassazione ha reso definitiva la pena, dell’aspirante scrittore – che era a piede libero – si sono perse le tracce. Fino a questo momento, le ricerche non hanno dato esito.

Articoli correlati

Close