BiellaEnogastronomiaTop News

Torta Palpiton, quando gli ingredienti di recupero si trasformano in squisitezza…

BIELLA. Forse in tanti non hanno mai sentito parlare della torta Palpiton. Eppure nel Biellese, in particolare a Mongrando e Zubiena è una specialità che nel corso dei decenni ha fatto il giro delle fiere e delle sagre paesane come quella delle frazioni Curanuova per la festa dell’Assunzione e di Ceresane per il Carmine. Come molti altri piatti della tradizione, anche questo dolce è un chiaro esempio della maestria di un tempo nel creare piatti sorprendenti con pochi e poveri ingredienti di recupero.

Il dolce è a base di pane raffermo ed è ormai prodotto quasi esclusivamente a livello familiare oppure da poche pasticcerie del Biellese e in alcune feste di paese. Si tratta di una torta non lievitata dalla caratteristica colorazione molto scura che veniva originariamente cotta nei forni a legna  e poi distribuita durante i giorni di festa. Come è solito per le preparazioni antiche la ricetta della torta Palpiton varia di famiglia in famiglia ma ciò che accomuna le differenti varianti è un’ingrediente molto particolare ed insolito per questa zona: il Fernet (liquore prodotto sin dal 1845 dalla ditta Fratelli Branca di Milano), in grado di conferire al dolce un particolare e inconfondibile aroma.

Ingredienti

100 grammi di pane raffermo
200 grammi di amaretti
100 grammi di uvetta sultanina
1 cucchiaio di cacao amaro
150 grammi di zucchero semolato
30 grammi di burro
1 chilo di pere non troppo mature
4 uova
3 cucchiai di liquore Fernet
latte q.b.

Preparazione

Mettete in ammollo in acqua calda l’uvetta; tagliate il pane a pezzetti, ricopritelo con il latte e frullate gli amaretti. Sbucciate le pere e tagliatele a fettine sottili; mettetele in una padella con il burro e lo zucchero. Fatele cuocere a fuoco alto, finché si saranno asciugate bene e lasciatele raffreddare.

Dividete i tuorli dagli albumi che monterete a neve; Mescolate i tuorli con le pere raffreddate, il pane strizzato dal latte, gli amaretti ridotti in farina, l’uvetta strizzata dall’acqua, il cacao e il liquore. Mescolate bene e aggiungete gli albumi montati a neve. Imburrate una tortiera con cerniera e versate il composto; fate cuocere in forno già caldo a 180° per 50 minuti.

Una volta sfornata, la torta può essere decorata con amaretti interi.

Articoli correlati

Close