CronacheTorino

Soccorso alpino, salvati due giovani escursionisti sopra Ceresole

TORINO. Ieri i tecnici del Soccorso alpino e speleologico hanno gestito 23 interventi sulle montagne del Piemonte. Per fortuna, non si sono verificati incidenti particolarmente gravi, nonostante l’elevato numero di chiamate. Dal Tecnico di Centrale Operativa ai Tecnici di Elisoccorso a bordo dei 4 elicotteri-ambulanza del “118” fino ai volontari delle 54 stazioni dislocate sul territorio, sono molte le persone che nella giornata di domenica hanno dedicato tempo e competenze per soccorrere coloro che ne avevano bisogno. In una giornata festiva, le temperature elevate e il tempo bello hanno portato un numero elevato di persone a frequentare la montagna, di conseguenza sono stati elevati gli incidenti, da un punto di vista strettamente statistico.

Dal Soccorso alpino arriva l’appello alla prudenza “a tutti i frequentatori della montagna, agli sportivi e a coloro che semplicemente vogliono godere di una giornata al fresco”.

Intanto, stamane a Ceresole Reale (To) sono rientrate le squadre del Soccorso alpino Piemontese dopo un’intera notte di intervento per recuperare due escursionisti rimasti bloccati in quota dal buio mentre tentavano di raggiungere il Bivacco Giraudo. Si tratta di una ragazza classe 1996 di Venaria Reale (To) e di un ragazzo di Perugia di 24 anni. Ieri sera i due giovani avevano comunicato di essere in buone condizioni fisiche, di essere bene equipaggiati ma di aver bisogno di supporto per proseguire. Sono stati raggiunti intorno a quota 2400 metri alle 3.50 e poco dopo hanno iniziato la discesa accompagnati dai tecnici del Soccorso alpino.

Articoli correlati

Close