Torino

Sconti e agevolazioni ai condomini torinesi per il rifacimento facciate

TORINO. Sono una cinquantina gli interventi di rifacimento di facciate di immobili torinesi autorizzati nel primo mese di sconti varati da Palazzo civico per rendere più bella la nostra città.  In buona parte si tratta di interventi di ritinteggiatura delle facciate che, ogni venti anni, peraltro risultano essere obbligatori. Purtroppo negli ultimi anni gli interventi sui palazzi si sono drasticamente ridotti. Cosa che ha peggiorato il look della città. Causa la crisi immobiliare e più in generale le difficoltà economiche delle famiglie torinesi, gli interventi sulle facciate degli edifici sono stati ritenuti meno prioritari.

Con le agevolazioni sull’occupazione del suolo pubblico, in particolare per i ponteggi, il Comune garantisce un risparmio che si aggira in media in 2.500 euro a immobile. Gli sconti sono diversi a seconda degli interventi. Il canone viene abbattuto del 75 per cento per le operazioni che prevedono il rifacimento- tinteggiatura delle facciate. Sconto del 30 per cento per tutte le altre tipologie di lavori.

Non si paga nulla, invece, per le operazioni di rimozione di scritte nella parte inferiore degli edifici e per la pulizia- tinteggiatura dei portici del centro, operazione che spetta sempre ai privati ogni sette anni. Tra gli interventi particolare importanza viene data al recupero energetico degli stabili. Partner per le riqualificazioni è Unicredit: sponsor unico sulle iniziative che riguardano il patrimonio edilizio privato.

 

Tags

Piero Abrate

Giornalista professionista, è direttore responsabile di Piemonte Top News. In passato ha lavorato per quasi 20 anni nelle redazioni di Stampa Sera e La Stampa, dirigendo successivamente un mensile nazionale di auto e il quotidiano locale Torino Sera. E’ stato docente di giornalismo all’Università popolare di Torino.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close