AlessandriaCuriosità

Quei pregiati dipinti “scoperti” durante una funzione religiosa

ALESSANDRIA. S’inizieranno a breve i lavori di restauro dei dipinti della Cappella del Santissimo Crocifisso nella Cattedrale di Alessandria. Attraverso il restauro si spera di poter risalire all’autore delle tele, probabilmente risalenti alla metà del XVI secolo e appartenenti alla bottega artistica alessandrina dei Soleri. Fu proprio il primo cittadino di Alessandria Gianfranco Cuttica di Revigliasco, durante una funzione religiosa dello scorso anno, a notare le quattro tele, quando ancora non era stato eletto sindaco. Nel dipinto l’Adorazione dei Magi, riconobbe dei tratti stilistici affini a quelli presenti sul dipinto di Raffaele Angelo Soleri, conservato nella Chiesa di San Francesco ad Acqui Terme.

La Soprintendenza Archeologica delle Belle Arti gestirà i lavori che saranno finanziamenti dalla Consulta per la valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali dell’Alessandrino, con la supervisione della Direzione Beni Culturali della Diocesi di Alessandria. Considerando la condizione “mediocri” dei dipinti, è molto probabile che i lavori possano concludersi già entro la fine del 2018. Questa iniziativa si inserisce fra quelle che consentono di riscoprire Alessandria, in occasione degli 850 anni della città.
Tutte le info sul sito www.comune.alessandria.it

Tags

Simona Azzinnari

Laureata in Scienze del Turismo, ha collaborato con la redazione web di TorinoGiovani, occupandosi di organizzazione e implementazione di nuovi contenuti e gestione di pagine social. E' appassionata di viaggi, turismo e gastronomia.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close