Ottimizzare il riscaldamento, parte la campagna di sensibilizzazione della Regione

TORINO. Sensibilizzare i cittadini ad una corretta manutenzione degli impianti di riscaldamento, per ottenere più sicurezza, un abbattimento dei costi in bolletta e la riduzione degli sprechi. E’ l’obiettivo della campagna lanciata dalla Regione Piemonte con l’arrivo della stagione fredda. Se l’impianto è autonomo, ricorda la Regione, la responsabilità dei controlli è dell’occupante dell’unità immobiliare, proprietario o inquilino che sia). Semplici gli accorgimenti da seguire, primo fra tutti un consiglio indispensabile, in questo caso più che altro al proprietario: se la caldaia ha più di 15 anni è decisamente opportuno preventivarne l’acquisto di una nuova e le migliori, sotto il profilo del rendimento e dei costi, sono quelle a condensazione.

Tutti gli impianti di riscaldamento autonomo devono essere periodicamente manutenuti e se hanno più di 4 anni di vita è necessario anche che il tecnico compili il rapporto di controllo sull’analisi dei fumi. Se l’impianto invece è centralizzato spetta all’amministratore di condominio assicurarsi che tecnici specializzati vengano periodicamente a controllare. Il capitolo più importante, per questo tipo di caldaie, è quello delle termovalvole, obbligatorie dal giugno dello scorso anno. Nell’ambito della campagna di sensibilizzazione in tema di efficienza energetica, un apposito filone sarà dedicato alla necessità di dotarsi dell’Attestato di prestazione energetica (Ape).