CronacheTop NewsTorino

Ospedale Martini, si chiama Aron il primo nato del 2020 a Torino

TORINO. Quest’anno tocca all’ospedale Martini il primato del primo nato del 2020 a Torino: 49 minuti dopo la mezzanotte è venuto alla luce Aron, figlio di genitori di origini romene. I parti in questa struttura ospedaliera nel 2019 sono stati 706. Nello stesso periodo al Maria Vittoria sono nati invece 1222 bimbi.

l primo nato del 2020 del Sant’Anna è invece del primo settore, diretto dal dottor Paolo Cortese: si chiama Luca, pesa 3600 grammi, nato da parto spontaneo alle ore 01.09, per la gioia di mamma Fulvia e papà Alberto. Fin da subito si è attaccato al seno materno ed ha potuto beneficiare di un prolungato contatto pelle a pelle con la mamma. La coppia ha acconsentito di effettuare la donazione del sangue cordonale da utilizzare a scopo solidaristico nei trapianti per i bambini affetti da patologie del sistema ematopoietico. Anche la seconda nata è del settore 1A, è una femmina, pesa 2.730 grammi e si chiama Criseide (significato “bella e splendente come l’oro”), primogenita di mamma Chiara e papà Andrea.

L’attività del Sant’Anna nel 2019

Nel 2019 i parti al Sant’Anna sono stati 6.707 con un tasso di parti cesarei del 30,9% stabili rispetto al 2018, considerando la complessità della casistica è un dato estremamente positivo. Ogni giorno nel nosocomio torinese nascono quasi 19 bambini, il picco delle nascite è stato il 3 maggio con 37 neonati. Anche nel 2019, come nel 2018, i nomi più frequenti attribuiti ai neonati sono stati Leonardo e Sofia.

I parti nelle donne straniere sono stati il 25,6%, stabili rispetto al 2018 (25,9%); al 1° posto ci sono i bambini nati da mamme della Romania, seguiti da Marocco, Nigeria, Perù, Albania, Egitto e Cina. Complessivamente le donne che hanno partorito al Sant’Anna appartengono a 93 nazionalità diverse, l’11% dei parti avviene in coppie di etnia mista.

Articoli correlati

Close