CronachePrimo PianoVercelli

Manifesti funebri anti-Juve: il sindaco li fa rimuovere

BORGOSESIA. Nella giornata in cui la Juventus festeggia le conquista dell’ottavo scudetto consecutivo, record assoluto a livello europeo che migliora il precedente di sette stabilito dall’Olympique Lione, qualche burlone ha affisso manifesti funebri dopo l’uscita di scena di Champions. I tiletti sono comparsi in due strade di Borgosesia (Vc): uno sfottò macabro che ha indispettito il sindaco e deputato, Paolo Tiramani, di fede bianconera, che ha incaricato gli operai del Comune di rimuoverli immediatamente.

“Inaspettatamente – si legge nel manifesto – il 16 aprile 2019 è caduta sul proprio campo Allianz Stadium la F.C. Juventus. Dopo l’autopsia, durata ben due giorni danno l’autorizzazione alla sepoltura piangendo disperati l’intera famiglia Agnelli, mister Allegri, Paratici e tutte le persone sfigate che tifano per lei. Il funerale avrà luogo il 20 aprile alla Continassa”. A firmarlo è una fantomatica impresa funebre La Juventella-Filadelfia (To). Tra l’altro, nel manifesto è scritto che il ricavato “verrà usato per ‘oliare’ il settore arbitrale nostrano, nonché quello medico (ricerche – doping)”.

“Non potevo crederci quando l’ho visto – scrive Tiramani sul suo profilo Fb – non perché sono juventino, ma un minimo di rispetto per le altre epigrafi!!! Mandiamo subito a coprire. Idiota”.

Articoli correlati

Close