TerritorioTorino

La tradizione secolare di “Cantè j’euv” ospitata al Lingotto

TORINO. Ieri sera si è tenuto a Eataly Lingotto Cantè J’Euv, un evento culturale e gastronomico dal sapore tutto piemontese, in collaborazione con il Comune di Guarene e l’Associazione Pro Loco per il Roero.

Il Cantè J’Euv è  una tradizione secolare che, da 30 anni, ha ritrovato il suo antico splendore. In coincidenza con la Quaresima e i primi giorni di Primavera, nottetempo giovani canterini andavano a cantar le uova per le colline del basso Piemonte, portando la buonasera ai contadini e chiedendo un po’ di uova e del vino.

L’evento ospitato a Eataly Lingotto ha rappresentato l’occasione ideale per immergersi nella tradizione regionale e respirare la cultura e l’allegria tutta rurale che intreccia sacro e profano e percorre da sempre Langhe, Roero e Monferrato. In presenza delle Pro Loco, è stata una serata in cui protagonisti sono stati i costumi, le musiche, i canti e tantissimi piatti tradizionali da degustare insieme all’ottimo vino delle nostre colline.

Tra una filastrocca e un’altra, i cantori hanno naturalmente chiesto uova di gallina rossa e di gallina bianca da offrire al “Fratucin”, la simpatica figura travestita da frate al seguito dei cantori. L’evento ha avuto anche un sapore solidale, a favore della Fondazione Forma Onlus dell’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino, grazie alle bisule di raccolta all’ingresso di Eataly Lingotto. 

Articoli correlati

Close