Torino

Le magie al pianoforte dell’eclettica Angela Hewitt

La pianista canadese in scena al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino mercoledì 18 aprile alle ore ore 21 proporrà brani di Bach

TORINO. La stagione concertistica dell’Unione Musicale (serie Pari) torna a ospitare Angela Hewitt, pianista canadese tra le più acclamate interpreti bachiane: in programma “Aria mit verschiedenen Veränderungen (Variazioni Goldberg) BWV 988 di Johann Sebastian Bach.Angela Hewitt respira musica da quando è nata: non arrivava ancora allo sgabello che già si esibiva in concerto di fronte a centinaia di persone. «Non ricordo un periodo della mia vita senza il pianoforte – ha dichiarato –. Mia madre cominciò a darmi lezioni quando avevo tre anni; mio padre era uno straordinario organista alla Cattedrale di Ottawa: io lo ascoltavo spesso e qualche volta improvvisavo con lui al pianoforte».
Oltre al pianoforte Angela ha studiato violino per dieci anni, flauto dolce, balletto classico e canto. Ma a quindici anni ha capito che cosa le interessava veramente e… ha scelto il pianoforte!

Oggi Angela Hewitt è una delle più apprezzate interpreti di Bach, che esegue in tutto il mondo. Ha affermato: «È la più grande musica che sia mai stata scritta, ha tutto: perfezione formale, un inarrestabile flusso di idee, il senso della gioia, della danza, una profonda spiritualità. […]. È musica astratta e può suonare moderna anche a distanza di centinaia di anni» e ancora «ogni volta sono molto impressionata dal fatto che la musica di Bach sia universalmente amata, in luoghi tanto diversi come Macao o Bogotá. Possiede qualcosa in grado di parlare a tutta l’umanità!»V 988 di Johann Sebastian Bach.  Poltrone numerate 30 euro in vendita online su www.unionemusicale.it e presso la biglietteria dell’Unione Musicale, ingressi 20 euro e riduzioni per i giovani fino a 21 anni in vendita il giorno del concerto presso il Conservatorio dalle ore 20,30.

Tags

Roberta Bruno

Torinese, classe 1961, è maestra professionista di tennis. Da sempre appassionata di musica, ha seguito numerosi concerti di artisti di livello internazionale sia all'Italia, sia all'estero.

Articoli correlati

Close