“LA MIA VENEZIA” DI MONICA PASERO

La mia Venezia è un romanzo intrigante, fatto di mistero, ironia e infinita tenerezza. Dove passato e presente si intrecciano in una città che pare restare immobile al trascorrere, anche a ritroso, degli anni. Il romanzo della narratrice cuneese Monica Pasero si dipana fra storie d’amore, passioni e intrighi. Protagonista è Veronica, una giornalista strampalata,  sempre con la testa fra le nuvole. Veronica è alla ricerca dell’idea giusta  per il suo articolo, quando ritrova un misterioso quaderno di poesie del Cinquecento.  Leggendole  si apre in lei  la porta del ricordo che la conduce nel passato. Inconsapevolmente rivive  la sua vita passata in cui  emerge, in tutto il suo fascino, la bella Venice ambita e audace cortigiana  vissuta nel XVI secolo in laguna. Attraverso un premonitore passato, Veronica comprende i suoi strani sogni e l’innata  curiosità per la bella città sull’acqua,  in cui tutto è possibile, dove  passato e presente si fondono in forti e audaci  emozioni e due viaggiatori  fanno  ancora una volta ritorno nella sua vita e anima. Perché  nulla ha davvero una fine ma sempre solo un nuovo inizio…

Quella di Monica Pasero è una scrittura pulita e accattivante che attraverso salti temporali ci fornisce informazioni storiche sulla città di Venezia. Ma non solo. E come scrive  Stefano Carnicelli, «suggestivi appaiono, tra le pagine del romanzo, i passaggi poetici che vogliono rappresentare le deliziose frasi d’amore provenienti dalla bella e misteriosa donna del castello. Sono gradevoli pause emotive da assorbire a occhi chiusi e con il cuore aperto all’avanzare delle trame del testo. Veronica scoprirà, sulla propria pelle, delle sensazioni quasi inspiegabili. Pur conducendo una vita solitaria, percepisce una misteriosa presenza che appaga la sua anima e il suo corpo. E’ difficile dare una spiegazione a un qualcosa che va ben oltre la semplice dimensione umana. Forse una vita precedente? Possono esistere, a distanza di secoli, passi innamorati che giungono ancora all’anima? Veronica è pressoché smarrita. Ogni notte, quel magico sogno torna a lei con dolce prepotenza. E’ così vivido da plasmarle la mente e il corpo… Veronica si scoprirà come una sensibile anima immortale. Non si sentirà più sola ben sapendo la sua appartenenza; un viaggio che ritorna, seppur a distanza di secoli, perché in fondo, la vita, altro non è che un incontro».

Insomma, un testo per ogni età, un libro sospeso tra la favola e la fantasia, ben condotto sulle ali di un amore che vince le dimensioni del tempo e dello spazio. Una lettura che alimenta i passi del sogno. Sicuramente da leggere.

Monica Pasero ha all’attivo undici pubblicazioni fra narrativa e poesia.  Fra queste anche alcune dedicate ai ragazzi. Nelle scuole secondarie ha tenuto alcune lezioni  sull’importanza del sogno e della memoria storica.  Blogger, è autrice di recensioni,  interviste ad artisti nel mondo dell’arte e della cultura: dalla musica alla pittura, dal teatro alla poesia. Molte sue interviste sono presenti anche sul sito Recensioni Librarie nella rubrica “Scopriamo l’artista”.

Monica Pasero, La mia Venezia, Youcanprint Self-Publishing, pagine 216, euro 15. Il volume è disponibile anche in versione e-book.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *