Cronache & AttualitàVercelli

Intossicazione da monossido, evacuata palazzina a Vercelli

VERCELLI. Un’intera palazzina è stata evacuata, nella notte a Vercelli, per un avvelenamento da monossido di carbonio. È accaduto in via Bussi e a dare l’allarme è stata una delle famiglie ospiti dello stabile. Sono stati i primi ad essere ricoverati, dopo aver chiamato il 118. Padre, madre, il figlio e anche il cane di casa soffrivano tutti degli stessi sintomi, riconducibili ad una possibile intossicazione da monossido. La famiglia è stata portata in ospedale a Vercelli, per accertamenti, mentre i vigili del fuoco, allertati dai medici, controllavano l’intero stabile.

È emerso che il problema poteva riguardare tutti gli otto appartamenti della palazzina, così è stato evacuato lo stabile e le famiglie che lo occupavano sono state dirottate verso diversi ospedali: quattro a Vercelli, cinque a Novara e sette alla camera iperbarica della clinica I Cedri di Fara Novarese. A causare l’intossicazione, secondo i primi accertamenti, sarebbe stato il malfunzionamento della caldaia di un alloggio nei primi piani della palazzina. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco.

Articoli correlati

Close