I tour di Eros Ramazzotti e Antonello Venditti faranno tappa a marzo a Torino

TORINO. Eros Ramazzotti sarà a Torino al Pala Alpitour sabato 2 marzo con “Vita ce n’è World Tour” alle ore 21. Antonello Venditti è atteso per  venerdì 22 marzo, sempre alle 21 con “Sotto il segno dei pesci tour”

«Sarà un disco importante poiché alla soglia dei miei 55 anni ha un valore aggiunto molto forte»: in un video girato negli studi di registrazione, Eros Ramazzotti annuncia sui social le novità discografiche dei prossimi mesi. «Vi dò le coordinate» dice, e ufficializza l’uscita del nuovo album e le date del tour mondiale. Il disco di inediti si intitolerà “Vita ce n’è” e uscirà in tutto il mondo il 23 novembre in lingua italiana e in lingua spagnola: «È lo stato d’animo di questo momento storico ma è anche un messaggio positivo, quello che ho sempre trasmesso nelle mie canzoni in questi trent’anni», racconta Eros sui social. E aggiunge: «Insieme ai miei collaboratori, sto lavorando al disco da un anno e mezzo. Ogni volta che faccio un nuovo progetto discografico ci metto del tempo perché lavoro molto sui particolari».

Al nuovo album seguirà un tour mondiale, che partirà il 17 febbraio 2019 da Monaco: «È una città a me cara, dove nel lontano 1984 ho iniziato il giro dell’Europa». Il Vita ce n’è World Tour proseguirà in Europa e arriverà in Italia a marzo: prima tappa a Torino sabato 2,  poi concerti a Milano e Roma. A maggio e giugno il tour toccherà nord e sud America, per tornare in autunno in Europa. Ancora pochi biglietti disponibili su www.ticketone.it a partire da 49 euro.

Antonello Venditti ha pubblicato una nuova versione del  disco simbolo della sua discografia Sotto il segno dei pesci in occasione del quarantennale della sua pubblicazione. L’anniversario è stato festeggiato con un concerto all’Arena di Verona lo scorso 23 settembre. Sotto il segno dei pesci è un album che ha segnato una generazione e la storia della musica italiana, con canzoni che sono entrati nella memoria collettiva di un intero Paese e che Venditti riproporrà live. «È stata la mia svolta musicale, poetica – dice il cantautore romano -. Il mio disco più importante, in cui c’erano tutti i miei temi: la politica e i suoi riflessi sulle persone come “Sotto il Segno dei Pesci”, la comunicazione, de “Il Telegiornale”, il viaggio dentro e fuor di metafora di “Bomba O Non Bomba”, la droga di “Chen il Cinese”, la tenerezza per Sara, che non si è mai sposata, ma ha avuto tre figli… E, pure l’amicizia con De Gregori  con “Scusa Francesco”. In fondo, sono temi ancora attuali. Suonare a 40 anni di distanza l’album per intero, cosa che non ho mai fatto, ha un significato speciale, per me. Per l’occasione ho chiamato anche i musicisti di allora. Lo inserirò al centro di 45 anni di canzoni».

Biglietti disponibili su www.ticketone.it a partire da 30 euro.

 

Roberta Bruno

Torinese, classe 1961, è maestra professionista di tennis. Da sempre appassionata di musica, ha seguito numerosi concerti di artisti di livello internazionale sia all'Italia, sia all'estero.