Economia, Lavoro, IstruzionePiemonte

Venerdì 13 sciopero dei dipendenti Lidl: in Piemonte incrociano le braccia in 70 discount

TORINO. I dipendenti della catena discount Lidl sciopereranno domani tutto il giorno per chiedere “migliori condizioni di lavoro e un contratto integrativo aziendale che realmente definisca e garantisca diritti e tutele per i lavoratori”. La protesta nazionale è stata indetta dalla Filcams Cgil.

Lidl ha 600 punti vendita e più di 14 mila dipendenti su tutto il territorio nazionale. In Piemonte sono circa 70 i punti vendita, più una delle 10 direzioni regionali (e centro logistico) a Biandrate, nel novarese, che occupa circa 300 dipendenti. In media nei punti vendita i dipendenti vanno da 10-12 fino a 28-30 in quelli più grandi. Dal Piemonte partirà un pullman di lavoratori di tutte province, più diverse auto che raggiungeranno alle 5 del mattino il presidio previsto a Massa Lombarda, in provincia di Ravenna (un altro sarà a Pontedera).

Il 6 marzo è stato siglato il contratto integrativo aziendale senza la Filcams Cgil che ha giudicato peggiorativi i contenuti dell’accordo.

Tags

Articoli correlati

Close