Berni e il giovane Faraone: dopo quattro mesi di riprese a Torino, l’ultimo ciak

TORINO. Si concludono martedì 6 le quattro settimane di riprese interamente torinesi di Berni e il giovane Faraone, la storia di un’amicizia magica e speciale diretta da Marco Chiarini, che unisce la modernità di Berni (l’esordiente Emily De Meyer) al mondo dell’antichità egizia incarnato dal giovane Faraone interpretato da Jacopo Barzaghi.

Il lungometraggio è prodotto da 3ZERO2 e The Walt Disney Company Italia, con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte. Location principale delle riprese è stata naturalmente il Museo Egizio, centro dell’avventura che racconta il risveglio della giovane mummia-faraone, Ramses detto Ram, e della sua amicizia con Berni, ragazzina che vive con la madre archeologa all’interno del Museo.

Ram è figlio della potente dinastia di faraoni Ramsete e viene catapultato nel caotico mondo contemporaneo, mentre l’altra protagonista Berenice si ritrova coinvolta in una lontana e misteriosa profezia egizia, e attraverso il suo sangue, risveglia una mummia nel museo Egizio di Torino.  Oltre al Museo Egizio le riprese hanno toccato il Collegio San Giuseppe, IRV – Istituto di Riposo per la Vecchiaia (Poveri Vecchi) e ville private in Torino e in Moncalieri. La produzione ha applicato il protocollo Edison Green Movie, le linee guida europee per il cinema sostenibile.

Il film arriverà nelle sale nel 2019, distribuito da The Walt Disney Company Italia.