Eventi, Sport & Tempo LiberoPrimo PianoTorino

Atletica in lutto, muore a 51 anni la campionessa valsusina Maura Viceconte

SUSA. Tragica notizia per il mondo dell’atletica leggera : la valsusina Maura Viceconte, primatista italiana di maratona dal 2000 al 2012 e tuttora numero uno dei 10.000, si è tolta la vita oggi pomeriggio nella sua abitazione di Chiusa San Michele. Il suo corpo senza vita è stato trovato dai carabinieri. Terminata la carriera agonistica, Maura dovette confrontarsi per lunghi anni con la malattia.

La cinquantunenne azzurra, anche bronzo agli Europei di Budapest 1998 e olimpica a Sydney 2000, poco più di un paio di mesi fa aveva radunato amici e appassionati nella sala consiliare di Villar Dora, per la prima proiezione di un docufilm sulla sua carriera e i suoi successi intitolato “La vita è una Maratona – La corsa il mio modo di vivere” e realizzato con grande passione e suo coinvolgimento dal regista e compaesano Luigi Cantore.

Maura era stata più volte azzurra e vantava diversi titoli italiani, in particolare sui 10.000 nel 2002, nella maratona nel 1994 e 1995, nella mezza maratona nel 2000 e 2001. Aveva vinto anche molte maratone, come quelle di Cesano Boscone (94), Venezia (95), Monte Carlo (97), Carpi (98), Roma (99), Vienna (2000), Praga (2001) e Napoli (2003). Agli Europei di Budapest del 1998 aveva conquistato il bronzo. Sulla maratona vantava un personale di 2.23.47 (che era stato record italiano) e aveva partecipato anche alle Olimpiadi di Sydney 2000 chiudendo al dodicesimo posto. Ancor oggi detiene il record italiano dei 10.000 con 31’05″57 stabilito nel 2000.

Articoli correlati

Close