AstiCultura & SpettacoliPrimo Piano

Asti Teatro, il festival 2019 punta sulla drammaturgia

ASTI. Ruoterà intorno alla nuova drammaturgia la quarantunesima edizione di Asti Teatro, storico festival di teatro nazionale e internazionale che si svolge ad Asti dal 20 giugno al primo luglio 2019. Gli spettacoli all’Alfieri, uno dei palchi per gli spettacoli in cartellone che si terranno anche in tre chiese sconsacrate oltre a piazze e cortili per quanto riguarda il programma “off”.

“Quest’anno abbiamo otto prime nazionali e cinque prime regionali”, sottolinea il direttore artistico della rassegna, Emiliano Bronzino. Tra queste “Calcinculo” di Babilonia Teatri, allo Spazio Kor (26/6), di e con Enrico Castellani e Valeria Raimondi, “candidato ai premi Ubu come miglior novità italiana e di ricerca drammaturgica e come miglior progetto sonoro e musiche original”. Tra le novità di quest’anno, in piazza San Giuseppe arriva il tendone di MagdaClan, compagnia di circo contemporaneo e il 29 giugno la “Maratona Alfieriana”, “per una 24 ore itinerante dedicata al poeta”.

Il tendone della compagnia MagdaClan

Il festival, organizzato dal Comune di Asti con il sostegno della Regione Piemonte, Fondazioni Cr Ast e Cr Torino, Fondazione Piemonte dal Vivo e della Compagnia San Paolo, prevede anche un’anteprima il 15 giugno con i Narratempo, per un viaggio nelle vecchie osterie astigiane che si conclude alla Cascina del Racconto. Aprirà la rassegna “La notte è dei fantasmi” (20/6), nuovo progetto people-specific in prima nazionale ideato e diretto dalla regista Eleonora Pippo.

“Continuiamo anche a puntare sui giovani talenti – afferma il sindaco di Asti, Maurizio Rasero – e quest’anno festeggiamo i dieci anni del concorso Scintille, rivolto alle compagnie under 35 provenienti da tutta Italia”.

Articoli correlati

Close