Anticipate di qualche giorno le iscrizioni per l’anno scolastico 2019/2020

TORINO. Le iscrizioni scolastiche per l’anno 2019/2020 potranno essere effettuate dal 7 al 31 gennaio 2019. I tempi sono stati quindi anticipati rispetto alle passate iscrizioni, che si erano svolte a partire dalla metà di gennaio e fino ai primi di febbraio. È stata inviata in data odierna alle scuole la circolare con tutte le informazioni utili per le famiglie. Questo anticipo è necessario per far partire prima il meccanismo delle operazioni che servono per portare in cattedra tutti i docenti ad inizio anno scolastico; si tratta di una priorità fortemente voluta dal Ministro Marco Bussetti. Ci sarà quindi tempo dalle ore 8 del 7 gennaio fino alle ore 20 del 31 gennaio 2019 per effettuare la procedura on-line ed iscrivere gli studenti alle classi prime della scuola primaria e della secondaria di I e di II grado. Inoltre, a partire dalle ore 9 del 27 dicembre 2018, si potrà accedere alla fase di registrazione sul portale www.iscrizioni.istruzione.it. Per coloro che possiedono un’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) potranno accedere con le credenziali del gestore che ha rilasciato l’identità.

Le iscrizioni on-line riguardano anche i corsi di istruzione e di formazione dei Centri di formazione professionale regionali (nelle Regioni che hanno aderito). Mentre per le scuole dell’infanzia la procedura è cartacea. Invece l’adesione delle scuole paritarie al sistema delle “Iscrizioni on line” resta facoltativa. Come effettuare l’iscrizione on line? Come prima cosa le famiglie dovranno individuare la scuola di interesse – sarà come sempre disponibile il portale “Scuola in Chiaro”, che raccoglie i profili di tutti gli istituti italiani – e per ogni scuola e grado si dovrà seguire la procedura indicata. Per la scuola dell’infanzia e la scuola primaria vi saranno indicate le età di ammissione dello studente per potervi accedere; dopodiché, il genitore compilando l’iscrizione potrà esprimere le proprie preferenze rispetto alle possibili articolazioni dell’orario settimanale, che potrà variare a seconda di un orario normale (fino a 30 ore settimanali), ridotto (25 ore) o esteso (fino a 50 ore). E vi saranno invece ulteriori indicazioni riguardanti la scuola secondaria di I e di II grado, in quanto è prevista la scelta dell’indirizzo scolastico.

Ad ogni modo, la circolare contiene tutte le informazioni in modo dettagliato, anche per quanto riguarda le iscrizioni degli alunni con disabilità, con disturbi specifici di apprendimento e con cittadinanza non italiana. Con riferimento a questi ultimi, in particolare, si ricorda che anche per quelli sprovvisti di codice fiscale è consentito effettuare la domanda di iscrizione on line. Infatti una funzione di sistema consente la creazione di un cosiddetto “codice provvisorio” che, appena possibile, l’istituzione scolastica sostituisce con il codice fiscale definitivo. Anche per l’anno scolastico 2019/2020 si prevedono interventi a favore degli studenti residenti nei Comuni delle zone terremotate del Centro Italia (Abruzzo, Lazio, Marche, Umbria).

Per tutte le domande di iscrizione è previsto un tempo aggiuntivo per la scelta definitiva della scuola prescelta tra quelle indicate nella domanda. Per le iscrizioni a scuola vi è comunque la possibilità di indicare un massimo di tre istituzioni scolastiche, anziché una sola.

Valeria Glaray

Laureata in Servizio Sociale ed iscritta alla sezione B dell’Albo degli Assistenti Sociali della Regione Piemonte. Ha un particolare interesse per gli argomenti relativi alla psicologia motivazionale e per le pratiche terapeutiche di medicina complementare ed alternativa. Amante degli animali e della natura.