ArtePrimo PianoTorino

A Torino, una personale del pittore Graziano Rey

TORINO. Giovedì 25 luglio alle ore 19 all’atelier Studio Grigio Esclamativo di corso Lepanto 8/A a Torino s’inaugura la mostra personale dell’artista Graziano Rey “La fabbrica dei giocattoli” a cura di Anna Rita Rossi.

Dopo il lungo percorso del “Moloch” iniziato a Venezia nel 2017 e proseguito a Vicenza,Palermo, Torino, Milano e Roma, l’approdo ludico del ciclo dedicato alla fabbrica dei giocattoli, viene presentato per la prima volta dall’artista al pubblico. Un ritorno all’infanzia e alla semplicità tra ombre e colori e materiali di riciclo. Piccole tavole rivissute con ironia e divertimento. Dallo “Spaghetto” alla “Amatriciana” al “Pesce corda” una simbologia che accosta il dipinto al gioco surreale, evocando sensazioni fuori da ogni condizione estetica e di morale.

Graziano Rey, artista e musicista, fondatore della band Torinese “Jambon street” e autore di numerose sigle televisive ospite per lungo tempo al Maurizio Costanzo, negli anni 90 abbandona dopo un anno sabbatico alle isole Tonga, il mondo dei media, per tornare all’amore primordiale: la pittura. La mostra si potrà visitare sino al 16 agosto.

Articoli correlati

Close