CronacheTorino

Professore punisce studente, i parenti vanno a picchiarlo

Un insegnante punisce uno ragazzo per il ritardo, invitandolo ad allontanarsi, e per tutta risposta, viene preso a pugni e calci dai familiari dello studente. L’episodio è accaduto all’istituto tecnico economico “Russel-Moro” di corso Molise a Torino

TORINO. Punisce uno studente per un ritardo e viene riempito di botte dalla famiglia del ragazzo. E’ successo nella mattina di venerdì 6 all’istituto tecnico commerciale Russel-Moro di Torino. L’allievo, un minorenne, dopo essersi presnetato in ritardo in classe, era stato invitato dalla docente a recarsi dal preside per giustificarsi. Lui però si è rifiutato e allora la professoressa ha avvertito il vicepreside e un altro collega, intervenuti per allontanare l’alunno.

Pare che, anche se come sono andati i fatti dovranno stabilirlo i carabinieri giunti sul posto per gli accertamenti di rito, il giovane abbia telefonato a casa per raccontare l’episodio e poco dopo si siano presentati all’istituto il padre, con altri suoi due parenti (tra i quali un cugino maggiorenne dell’alunno). Sarebbero stati loro ad avvicinare il docente che pochi minuti prima aveva allontanato lo studente e, stando a quanto riferito da alcuni testimoni, ad aggredirlo, scaraventandolo a terra e colpendolo con pugni e a calci. Sul posto, come detto, sono intervenuti successivamente gli uomini dell’Arma insieme gli agenti della Polstato, chiamati ora a fare piena luce sull’accaduto mentre il docente è stato soccorso e accompagnato in ambulanza al pronto soccorso dove è stato medicato.

E’ stata la Slc-Cgil a rendere noto l’increscioso eposodio. Il sindacato si è detto disponibile a fornire assistenza legale all’insegnante aggredito. «C’è un problema di riconoscimento del ruolo della scuola, forse per troppi anni bistrattata – ha dichiarato il segretario Igor Piotto -. Gli aggressori vanno perseguiti e puniti. Il professore, che ha subito l’aggressione ed è stato colpito con un pugno alla mandibola, è un insegnante molto stimato e apprezzato nell’istituto».

Tags

Germano Longo

Giornalista professionista torinese, collaboratore per anni di "Stampa Sera" e "La Stampa", ha lavorato per oltre un decennio come capo servizio nella redazione di un mensile nazionale di produzione automobilistica. Appassionato di cinema, oltre ad avere realizzato alcuni cortometraggi, ha scritto insieme all'amico e collega Piero Abrate il volume "Cento anni di cinema in Piemonte" (Abacus Edizioni, 1997). Due anni fa è uscito il suo primo romanzo: "Anni di vetro scuro" (Il Punto - Piemonte in Bancarella).

Articoli correlati

Close